Insegne a led

Luci della città: presente e futuro delle insegne luminose

Ormai è difficile, se non impossibile, immaginare il panorama urbano senza luci. In alcune città, le insegne luminose a LED per esterni sono così presenti da essere entrate nell’immaginario comune. Basti pensare agli enormi pannelli programmabili che svettano a Times Square, ma anche alle luci frenetiche di Tokyo o di Londra. Ogni città ha le proprie insegne per negozi, che rendono il panorama unico e suggestivo.

Le insegne luminose a LED per esterni sono una presenza imprescindibile nel panorama cittadino. Ciononostante, qual è la loro storia? Soprattutto, qual è il loro futuro?

Il passato: le prime insegne luminose a LED per esterni

L’illuminazione pubblica a gas nasce a Londra a inizio ‘800, segnando una vera e propria rivoluzione. Tutto d’un tratto le strade sono più sicure ed è possibile camminare per strada anche di notte in – relativa – sicurezza. La rivoluzione dei lampioni si spande a macchia d’olio, arriva a Parigi, raggiunge sempre più città. In tutto questo, però, le insegne per negozi continuano ad essere buie.

Affinché l’illuminazione esterna raggiunga anche le insegne, bisogna aspettare addirittura inizio ‘900. In un altro articolo parliamo nel dettaglio della storia delle insegne luminose. Tutto parte dai primi neon, presentati nel 1910 all’Expo di Parigi. Nel 1912 nasce la prima azienda specializzata in lettere illuminate, dando inizio a una seconda rivoluzione nel campo dell’illuminazione cittadina.

La terza rivoluzione è quella delle insegne luminose a LED per esterni. Negli anni ‘60 le insegne di ristoranti e bar trovano un modo molto più sostenibile per illuminarsi. Grazie ai LED, i costi di gestione delle insegne si riducono e il mondo delle insegne per negozi si evolve.

Il presente: le insegne luminose a LED

Oggi troviamo insegne di tutte le forme e le misure, da quelle a bandiera fino alle classiche lettere illuminate. A farla da padrone sono però le insegne luminose a LED , grandi cartelloni pubblicitari che possono cambiare di giorno in giorno, se non di ora in ora. La versatilità di uno strumento del genere ha dato vita a opere colossali, più simili a pezzi d’arte che a semplice pubblicità.

Un esempio impressionante di questa tecnologia si trova a Las Vegas, negli Stati Uniti. Il Fremont Street Experience è un enorme centro commerciale aperto 24 ore su 24, con tanto di casinò e ristoranti. Ciò che lo rende unico è la tettoia, un’unica insegna a LED. Questo grande e luminoso baldacchino si trova a 27 metri dal suolo, è lungo 457 metri ed è largo 27 metri. Al suo interno ci sono più di 12 milioni di moduli LED, che ogni ora si illuminano in un suggestivo gioco di luci.

Gran parte delle insegne luminose a LED sono più prosaiche – e piccole – di quella di Las Vegas. Sono integrate nei totem pubblicitari digitali fuori da locali e negozi; sono le insegne delle farmacie che espongono gli orari di apertura. Ciò non le rende meno importanti, però. Uno studio dimostra che prestiamo più attenzione alle insegne programmabili, di conseguenza le ricordiamo meglio.

E il futuro cosa ci riserva?

Il futuro: realtà virtuale e insegne per negozi

La realtà virtuale come quella del film Ready Player One è solo fantascienza: non abbiamo mondi virtuali nei quali muoverci e sfidarci in corpo a corpo. Per il momento. Nonostante ci siano ancora molti passi da fare, la strada sembra infatti già tracciata. Quali conseguenze potrebbe avere sulle insegne per negozi? Non c’è il rischio che spariscano, sostituite da una tecnologia più avanzata?

In realtà è più probabile che la realtà virtuale migliori le insegne luminose a LED per esterni.

L’espressione “realtà virtuale” indica un’ambientazione digitale immersiva. Nei film di fantascienza i protagonisti vi si immergono usando casco e tute. Nel mondo reale potrebbe non essere necessario. Basta avere display così dettagliati e ad alta risoluzione da farti dimenticare che esistono. Inoltre, il concetto è applicabile anche alle insegne interattive, in grado di reagire al passaggio o al tocco delle persone interessate.

In giro per il mondo è già possibile vedere questi frammenti di futuro. I totem pubblicitari digitali interattivi sono già una realtà, ad esempio. Seppure meno diffuse, in giro per il mondo si vedono anche insegne luminose a LED che interagiscono con le persone che passano loro di fronte.

Non solo il futuro non distruggerà le insegne per negozi e i totem pubblicitari da esterno. Con ogni probabilità, li renderà ancora più eccezionali.

Raggiungi il futuro con le insegne Dielle Building

Noi di Dielle Building siamo specializzati in insegne luminose a LED per esterni. Ti accompagniamo in tutte le fasi, dalla progettazione del design fino al montaggio. Ci occupiamo dell’aspetto burocratico e facciamo in modo che tu non abbia alcun pensiero: pensiamo a tutto noi.

Se ti senti un po’ nostalgico e hai voglia di richiamare un pezzetto di passato, ti proponiamo insegne per bar vintage. Grazie all’installazione di strisce a LED per esterno, avrai un tocco “agée” senza rinunciare ai pregi di una buona illuminazione contemporanea. Se invece cerchi qualcosa di più moderno, ti proponiamo insegne e totem pubblicitari digitali. Tutto sta alle tue esigenze e desideri.

Se vuoi ricevere qualche informazione in più riguardo i nostri servizi, contatta Dielle Building.