Insegne luminose

Il Font nella realizzazione di insegne luminose: come sceglierlo?

Il font è il tratto distintivo di ogni brand. È un insieme di forme e linee che definiscono e delineano l’identità di tutte le piccole e le grandi aziende di tutto il mondo.

Ogni giorno, utilizziamo i font per veicolare messaggi ben precisi e, inconsciamente, ne veniamo influenzati. Dalla scelta dei prodotti da acquistare al supermercato alla decisione di entrare all’interno di un negozio oppure di evitarlo. Caratteri semplici, creativi, eleganti, disordinati. Caratteri che risvegliano in noi ricordi, altri che ci disturbano e altri, ancora, che ci conquistano a primo colpo.

Quando si deve progettare un’insegna luminosa, prima di ogni cosa, bisogna capire cosa si intende trasmettere e a chi si vuole comunicare. E in questa fase, la scelta del font non è importante, ma fondamentale.

 

 

Sommario dell’articolo:

Il Font nella realizzazione di insegne luminose: come sceglierlo?

Com’è nato il font: un po’ di storia

Tipologie di font: con o senza grazie?

Come scegliere il giusto font per le diverse insegne d’esercizio

Dielle Building: professionisti nella realizzazione di insegne luminose a Milano e provincia

 

 

Com’è nato il font: un po’ di storia

Quando Gutenberg inventò la stampa a caratteri mobili, nel 1456, non immaginava minimamente che quei caratteri metallici intrisi di inchiostro e poi pressati su un foglio, un giorno, sarebbero stati digitalizzati.

Nel 1885, il settore della tipografia fece un grande passo in avanti. Con la nascita dell’advertising (pubblicità) e con la richiesta sempre più massiccia di materiali pubblicitari, ad aumentare fu soprattutto la domanda di font personalizzati per la creazione di nuovi brand e prodotti.

Nacque, così, la prima agenzia pubblicitaria. I designer tipografici iniziarono a creare font sempre più elaborati e complessi, ma la vera svolta fu a partire dal 1980: anno che segnò l’inizio della cosiddetta “Rivoluzione digitale”.

La digitalizzazione dei caratteri tipografici e dei font cambiò per sempre il mondo del graphic design e dell’advertising, soprattutto grazie all’informatizzazione.

Mike Parker e Matthew Carter fondarono la Bitstream, che iniziò a commercializzare i caratteri in formato digitale. Nel 1977, nacque una fonderia di caratteri digitali a New York e a Londra, la Commercial Type.

La Apple lanciò il suo TrueType e Microsoft font come Calibri, Cambria, Consolas e Constantia.

Quella dei font è una storia lunga secoli e, ancora oggi, i font continuano ad essere il vero caposaldo di qualsiasi brand. Il font è l’elemento più importante dell’identità di aziende e professionisti. Anche della tua.

 

Tipologie di font: con o senza grazie?

Siamo abituati a utilizzare i font nella vita di ogni giorno. In fondo, basta dotarsi di un computer e aprire un programma di scrittura o di grafica per poter scegliere il font giusto dalla lunga lista di caratteri disponibili. Alcuni vengono da lontano, sono quei caratteri utilizzati nell’editoria ancor prima che nascesse la rivoluzione digitale. Altri, invece, sono nuovi di zecca.

Ne esistono con e senza grazie (Serif e Sans-Serif). Si tratta delle due grandi categorie di font che si possono distinguere anche per font “graziati” e font “bastoni”. Eppure, esistono innumerevoli sotto-categorie di font che si differenziano per forme, contrasti, allineamenti, spessori e spaziature.

Ci sono font che simulano la calligrafia e l’handwriting, come gli Script. Ci sono font che richiamano lo stile gotico come i Textura e quelli che si rifanno alle forme geometriche, come Futura.

Ma come scegliere il font giusto per la realizzazione delle tue insegne luminose?

 

Come scegliere il giusto font per le diverse insegne d’esercizio

La realizzazione delle insegne luminose è una fase molto delicata e da affrontare con la dovuta prudenza. Bisogna fermarsi, respirare e non lasciarsi prendere dalla fretta di progettare l’insegna luminosa per vederla brillare subito all’ingresso del proprio negozio.

Decidere quale font utilizzare per l’insegna commerciale è un passo importante. Anche perché, ricorda: si tratta di una decisione con cui dovrai convivere a lungo, una decisione capace di determinare il successo o l’insuccesso della tua attività.

Ma non farti prendere dalla paura di decidere. Di seguito troverai tanti consigli e suggerimenti utili per scegliere il font giusto per iniziare a progettare la tua insegna luminosa.

 

·        Font per insegne di parrucchieri e per insegne da barbiere

Se si parla di insegne per parrucchiere e di insegne per barbiere, la scelta migliore ricade sulle sottocategorie di font del Serif, ovvero con le grazie.

I font con le grazie sono certamente più tradizionali e, spesso, l’identità che si intende trasmettere è legata proprio alla classicità e all’esperienza. I Serif, però, se abbinati a un logotipo moderno, possono trasmettere grande personalità e dare un tocco contemporaneo all’insegna.

La scelta può ricadere anche sui font calligrafici, che consentono di creare forme sinuose ed eleganti per le insegne per parrucchiere e di realizzare insegne da barbiere più personali e creative.

I font calligrafici vengono utilizzati per dare al brand una forte personalità, dato che il nome del marchio assume i connotati di una firma. È possibile utilizzare esclusivamente le iniziali per dare un tocco più elegante e creare un’insegna dal design unico.

 

·        Font per l’insegna del centro estetico

Ovviamente, se si parla di eleganza e design, anche per quanto riguarda l’insegna del centro estetico si può scegliere di utilizzare un font calligrafico.

Nel caso dell’insegna per centro estetico è preferibile orientarsi sui Sans-Serif. In questa tipologia rientrano i font più lineari, moderni, ma soprattutto informali.

I Serif conferiscono all’insegna eleganza, sofisticatezza e ricercatezza. Un centro estetico deve saper trasmettere buongusto e classe, ma anche personalità.

Anche i font “handwritten”, da non confondere con i calligrafici, sono realizzati per prendere le sembianze di una scrittura fatta a mano e possono essere perfetti per un centro estetico.

 

·        Font per le insegne degli hotel

Anche per le insegne di hotel si prediligono i font con le grazie. Se il tuo obiettivo è trasmettere lusso, eleganza e ricercatezza, i colori raffinati e neutri abbinati a un font Serif fanno sicuramente la differenza sulle insegne per hotel.

Nel caso dei B&B e delle case vacanza, invece, la scelta non può che ricadere sui font senza grazie, più lineari, moderni e sicuramente più informali.

 

Dielle Building: professionisti nella realizzazione di insegne luminose a Milano e provincia

Vuoi progettare e realizzare un’insegna luminosa e scegliere il font giusto per trasformare la tua idea in realtà?

Dielle Building, con sede a Ozzero, in provincia di Milano, è specializzata in realizzazione di insegne luminose a Milano e provincia. Parlaci delle tue esigenze e ti seguiremo passo passo, dall’idea e dal progetto all’installazione della tua insegna luminosa.

Offriamo una vasta gamma di insegne luminose a LED, che realizzeremo su misura per la tua realtà aziendale e per il tuo locale commerciale. Le nostre insegne si adattano perfettamente a qualsiasi tipo di attività e locale commerciale come hotel, ristoranti, negozi, parrucchieri e barbieri, centri estetici, pizzerie.

Inoltre, puoi scegliere tra insegne luminose, lettere scatolate, totem pubblicitari e altri tipi di prodotti e servizi per promuovere al meglio la tua attività.
Per qualsiasi informazione e per un preventivo gratuito, contattaci!